Sabato, 02 Marzo 2019 12:27

CYBER MERENDA In evidenza

Scritto da

“Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”

L’iniziativa della Cyber merenda, svoltasi presso la SSPG lo scorso 27 febbraio, proposta dai peer educator del nostro Istituto, ragazzi preparati per sensibilizzare i compagni su un uso consapevole delle nuove tecnologie, ha riscosso un grandissimo successo. Rivolta agli studenti e ai loro genitori, ha visto coinvolte circa 120 persone, divise in diversi laboratori: per i ragazzi l’obiettivo era avvicinarli alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie, per i più grandi fornire strumenti per affiancare i figli nell’uso consapevole delle stesse. Proposte variegate supportate dai peer educator, dai docenti della SSPG e della rete S.T.A.A.R.R. (Scuole del Trentino Alto Adige in Rete per la Robotica): musica elettronica, disegno 3D, stampa 3D, Robot Soccer, Rescue Line Robocup per gli studenti; bullismo, cyberbullismo, fake news e parental control per i genitori. Tra un laboratorio e l’altro la…cyber merenda, pausa dolce consumata insieme nell’atrio della scuola.

Molti i commenti positivi dei genitori a questo pomeriggio originale…ho apprezzato il lavoro organizzativo e gli argomenti sono stati interessanti; carina la formula di coinvolgere genitori e figli, la scuola sembrava proprio vissuta…Sono state dette cose utili che non conoscevo, sono state date informazioni per il controllo dei siti e/o inibirne alcuni non adatti ai ragazzi…Il contesto scuola è l’ideale per mettere a confronto genitori e figli ed è stato realizzato attraverso un clima di piacevole convivialità…Buona (in tutti i sensi) la merenda per l’allegria conviviale… Idea brillante realizzata in modo impeccabile sia per i contenuti che nella gestione dei tempi…Il laboratorio con le professoresse e i peer educator ci ha dato l’opportunità di capire cosa sanno i nostri figli di bullismo (ad ogni livello), di norme e legalità, di azioni che si possono intraprendere per difendersi…Il laboratorio con Toss ci ha dato indispensabili spunti per il controllo e difesa dei nostri figli…Sono tanti i dispositivi e le applicazioni che i nostri figli usano e/o useranno, dobbiamo sapere come poterli aiutare e controllare. Altri genitori sottolineano il cambiamento nei rapporti interpersonali…si passa da un sistema di sicurezza basato sulla fiducia reciproca, sulla capacità di parlare, di ascoltare, di aspettare e anche di non sapere, ad un sistema di controllo pressoché totale supportato dalle nuove tecnologie; rapporti umani sostituiti da rapporti virtuali.

Anche per i ragazzi presenti l’esperienza è stata positiva…istruttivo, il tempo è volato…i laboratori mi sono piaciuti perché sono stati ben organizzati, quello sui robot che salvano le persone è davvero interessante: la tecnologia che c’è dietro ad ogni robot è impressionante…Il laboratorio di disegno 3D è bello, soprattutto per chi ha la passione dell’arredamento come me…Mi è piaciuto molto il laboratorio di musica elettronica perché il prof era simpatico e la musica divertente…I due laboratori ai quali ho partecipato erano molto interessanti, soprattutto quello di disegno 3D. Il tempo purtroppo era troppo ridotto per riuscire a imparare bene la tecnica.

Sicuramente un’esperienza da ripetere per approfondire queste tematiche attuali, ricordando, come ha sottolineato uno dei docenti della rete S.T.A.A.R.R., che le nuove tecnologie non devono renderci schiavi, ma dobbiamo diventarne noi i loro padroni.

Letto 260 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Marzo 2019 09:52